Il Movimento delle Sardine

Venerdì 15 novembre a Bologna è avvenuta una mobilitazione di piazza contro l’arroganza e la violenza verbale di Salvini.1 15.000 persone si sono riunite in piazza Maggiore per far sentire la loro voce troppo spesso soffocata dalla tracotanza di una parte politica, la quale sembrerebbe avere più nemici che punti programmatici. Questa meravigliosa manifestazione nasce da un gruppo di giovani bolognesi, Giulia, Andrea, Roberto e Mattia, i quali sono riusciti a coinvolgere via Facebook le persone che erano malcontente di una politica aggressiva e non inclusiva portata avanti da Salvini. Questi temerari si chiamano il Movimento delle Sardine.

Nel loro messaggio a tutti i partecipanti confermano la loro missione: “Cari populisti, lo avete capito. La festa è finita. Per troppo tempo avete tirato la corda dei nostri sentimenti. L’avete tesa troppo, e si è spezzata. Per anni avete rovesciato bugie e odio su noi e i nostri concittadini: avete unito verità e menzogne, rappresentando il loro mondo nel modo che più vi faceva comodo. Avete approfittato della nostra buona fede, delle nostre paure e difficoltà per rapire la nostra attenzione. Avete scelto di affogare i vostri contenuti politici sotto un oceano di comunicazione vuota. Di quei contenuti non è rimasto più nulla. Per troppo tempo vi abbiamo lasciato fare. Per troppo tempo avete ridicolizzato argomenti serissimi per proteggervi buttando tutto in caciara. Per troppo tempo avete spinto i vostri più fedeli seguaci a insultare e distruggere la vita delle persone sulla rete”. La bellezza di questo Movimento è che non ha nessuna bandiera politica. Questo flash mob ha portato in piazza le persone che non sopportavano più l’odio verso l’altro, le menzogne, l’insulto facile. Questa mobilitazione ci ha fatto capire quanto le persone non siano tutte come le descrive Salvini. Egli, infatti, seguita a dire che la maggioranza degli Italiani sta con lui. La piazza Maggiore ci ha mostrato invece quanto non sia vero tutto ciò, con la speranza che il Movimento delle Sardine cresca e si diffonda pure a livello nazionale, poiché come ho sempre pensato anch’io non posso pensare che la maggioranza degli Italiani approvino la politiche discriminanti di Salvini.

Le Sardine nel comunicato affermano che: “Siamo un popolo di persone normali, di tutte le età: amiamo le nostre case e le nostre famiglie, cerchiamo di impegnarci nel nostro lavoro, nel volontariato, nello sport, nel tempo libero. Mettiamo passione nell’aiutare gli altri, quando e come possiamo. Amiamo le cose divertenti, la bellezza, la non violenza (verbale e fisica), la creatività, l’ascolto. Crediamo ancora nella politica e nei politici con la P maiuscola”. Il Popolo delle Sardine ama aiutare l’altro e non la violenza verbale e fisica. E questo credo sia un altro grande punto a loro favore, poiché l’aggressività, anche solo verbale, porta solamente ad altra aggressività. Credono pure che la politica sia una cosa seria, fatta da persone responsabili e non realizzata con degli insulti per chi la pensa diversamente. Purtroppo, la violenza verbale è stata sdoganata anche nelle televisioni: si lasciano le varie controparti politiche insultarsi fra di loro a briglia sciolta. Senza pensare che l’esempio è fondamentale in una comunità, e vedere questi atteggiamenti malsani non può che nuocere agli utenti. La politica invece non è un ring, non è insulto, ma è alterità e inclusione dell’altro, cercare di comprendere chi non la pensa come te.

Questo Movimento, come quello dei Fridays for Future per il cambiamento climatico, ci fanno comprendere il momento critico in cui viviamo, ma anche la gran voglia di manifestare e di correggere quegli errori per troppo tempo taciuti. Queste meravigliose proteste democratiche ci mostrano come le persone non siano tutti amorfe o razziste come vogliono farci credere, anzi sono contro la violenza, poiché porta solamente ad altra aggressività e una comunità nasce rispettando l’altro e non mettendo alla berlina o escludendo qualcuno. Spero che queste manifestazioni continuino la loro efficacia e si moltiplichino, poiché ne abbiamo proprio bisogno.

1 https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/sardine-piazza-maggiore-1.4887826

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *